Il Museo archeologico di Bolzano ospita "Oetzi 20"

Un viaggio emozionante tra arte e scienza per celebrare il ventennale del ritrovamento della mummia sul ghiacciaio del Similaun


I visitatori potranno  vedere l' uomo venuto dal ghiaccio Oetzi sotto una nuova luce a partire da Martedì al Museo Archeologico di Bolzano, che celebra il 20 ° anniversario della scoperta della mummia.


Basato su immagini tridimensionali dello scheletro della mummia, così come sulle più recenti tecnologie forensi, un nuovo modello del vivente Oetzi è stato creato dagli esperti olandesi  Alfons e Adrie Kennis. E questo volta ha gli occhi castani.


Recenti ricerche hanno infatti mostrato che l' uomo venuto dal ghiaccio, ormai vicino alla tenera età di 5.300 anni, non aveva gli occhi blu come si credeva in precedenza. 


Affettuosamente soprannominato Oetzi - per le Alpi Venoste (in tedesco Ötztal Alps) , dove fu trovato in un ghiacciaio il 19 settembre 1991 - si crede sia morto intorno all'età di 45 anni.


Era circa 1 metro e 60 cm , pesava 50 chilogrammi - nella media per il suo tempo - e se fosse vissuto oggi, avrebbe indossato la taglia 38 di scarpe, indica la ricerca. I risultati dei test di decodifica del DNA di Oetzi saranno resi pubblici nel mese di aprile.


Il nuovo modello di Oetzi sarà esposto presso il Museo di Bolzano fino al 15 gennaio 2012.


Il sito web su Oetzi: iceman.it