Italy's ineffective opposition: in search of a leader

Come Silvio Berlusconi è aiutato dal fatto di avere un' opposizione frammentata e debole
L' analisi dell' Economist sulla situazione politica Italiana


Per la figlia di un immigrato senza un soldo, Karima el-Mahroug (altrimenti nota come Ruby Rubacuori) ha avuto un impatto importante sulla sua terra adottiva. L' amicizia con la fuggitiva-ballerina Marocchina con il premier Silvio Berlusconi, ha messo quest' ultimo in un bel pasticcio. La Procura di Milano attende a breve per chiedere il suo rinvio a giudizio, con l' accusa di pagare una prostituta minorenne e di abusare della sua posizione per nascondere il fatto, che per la legge Italiana potrebbero portare ad una sentenza di carcere di almeno 15 anni.


Lo scandalo di Miss El-Mahroug, e della sua sospetta presenza ai presunti e dissoluti "Bunga-Bunga" party nella villa del primo ministro, ha persino cambiato la politica economica Italiana. O, piuttosto, gliene hanno dato una. Il 31 Gennaio, dopo nove anni da primo ministro, Berlusconi ha finalmente parlato come il Liberale che ha spesso sostenuto di essere. Ha detto di voler abrogare dalla Costituzione una clausola che impone obblighi sociali agli imprenditori. Ha promesso sgravi fiscali e la deregolamentazione per il ritardo di sviluppo nel Sud. Meno liberalmente, ha anche promesso di radunare i rappresentanti dei datori di lavoro, sindacati ed enti locali per discutere un piano d' azione per garantire la una crescita annua del 3-4 % in cinque anni. Come primo passo ha offerto una cooperazione con l' opposizione. 


Belle parole, ma vogliono dire qualcosa? Berlusconi annuncia il suo piano senza neanche informare i ministri più importanti. Sembra che l' abbia evocato solo per dissipare l' impressione che il suo governo sia stato paralizzato da scandali sessuali. I partiti dell' opposizione hanno seccamente respinto la sua offerta, ma facendo così gli hanno permesso di marchiarli come "rozzi", qualcosa che non può permettersi.


I sondaggisti concordano sul fatto che la vicenda Ruby abbia minato la posizione già rovinata del primo ministro. Un sondaggio de La Repubblica ha trovato il suo gradimento in discesa di cinque punti verso il basso, al 35%. Ma i sondaggi indicano anche che la popolarità in calo di Berlusconi non si sta traducendo in meno sostegno per il suo partito, nè in un maggiore sostegno per l' opposizione. 


Ma la creazione di un' opposizione più ampia ha solo accentuato che gli elettori la identificano come la sua principale debolezza: la sua eterogeneità, e quindi la sua predisposizione alla mancanza di compattezza se fosse mai eletta. Insieme, i partiti schierati contro Berlusconi, contano almeno il 60% delle preferenze degli elettori. Ma offrono da un estremo il post-fascismo e dall' altro il marxismo mescolato con l' ambientalismo e il femminismo.


Il problema dell' opposizione è che gli Italiani non sono abbastanza disposti a votare un partito di sinistra moderata, come quelli che sono stati al potere per molto tempo in altri stati Europei. Il partito socialista Italiano è stato in gran parte distrutto dagli scandali di corrusione dei primi anni '90, così il centro-sinistra è oggi rappresentato da una coalizione sostanzialmente innaturale di ex-progressisti Democristiani con ex-Comunisti, e non sorprende che trovino difficile accordarsi su politiche comuni. Il loro partito unitario, il PD, si è dimostrato incapace di ringiovanire la propria leadership e di liberarsi del clientelismo, che rovina la politica Italiana. Il PD è pesantemente influenzato da due uomini: Massimo D' Alema e Walter Veltroni, che sono stati (come Berlusconi) in posizioni di rilievo dalla metà degli anni '90. Pierluigi Bersani, che è stato il candidato di D' Alema è un uomo capace e di bell' aspetto. Ma a lui sembra mancare quell' ingrediente magico che permette ai politici di sfondare in un elettorato più ampio.


Questo non è il suo unico problema. Il 26 Gennaio Mister Bersani ha annullato un assemblea nazionale in programma per la prossima settimana, dopo che afferma che il vincitore del ballottaggio per scegliere il candidato sindaco per il PD a Napoli sia stato aiutato dalla criminalità organizzata (pagando gli immigrati Cinesi 5€ a voto). Questo difficilmente persuaderà gli Italiani che ci sia un' alternativa all' ossidato e inefficace Mister Berlusconi.


http://www.economist.com/node/18073418?story_id=18073418