Ricerca scientifica globale

Il rapporto di Royal Society sulla ricerca scientifica nel mondo





La scienza sta diventando sempre più grande e più globale. Questa, almeno, è la conclusione di un rapporto pubblicato dalla britannica Royal Society, la più antica accademia scientifica del mondo. I paesi emergenti stanno guadagnando influenza scientifica, come misurato da quanto spesso i loro ricercatori sono citati nei giornali di revisione paritaria. 



Cina e Spagna, con il 4% e il 3% delle citazioni globale nel periodo 2004-2008, rispettivamente, hanno spinto Australia e Svizzera fuori dalla top ten per i cinque anni precedenti. Paesi come gli Stati Uniti e la Gran Bretagna mantengono, però, il peso maggiore. Insieme, essi rappresentano ancora il 38% di citazioni mondiali nel 2004-2008, rispetto al 45% nei cinque anni precedenti. Cervelloni di tutto il mondo stanno anche citando più avidamente, in media, rispetto al passato.


Le citazioni sono cresciute del 55% tra il periodo 1999-2003 e il periodo 2004-2008. Nel frattempo, il numero di articoli pubblicati è cresciuto di appena il 33%. La crescita nelle citazioni potrebbe essere in parte dovuta ad un aumento della percentuale di articoli pubblicati che sono il prodotto di collaborazione internazionale per il 35% del totale, rispetto al 25% di 15 anni fa.


Tradotto da un articolo dell' Economist