Rossi e Matri trascinano gli azzurri in Ucraina


Mentre si giocano le qualificazioni dell'Europeo 2012 - Estonia-Serbia e Irlanda-Slovenia pareggiano - gli azzurri affrontano in amichevole l'Ucraina e offrono una gran prestazione andando a vincere 2-0.

Ai padroni di casa mancano le stelle della squadra, su tutte Shevchenko a Londra per problemi familiari; mentre Prandelli schiera la squadra "bis" che aveva avuto poco spazio nella partita con la Slovenia.

La partita si apre con una fiammata di Rakytskiy che esplode il sinistro e colpisce il palo dopo appena un minuto di gioco. Ma è un fuoco di paglia perché gli azzurri mantengono la partita su ritmi lenti e i giocatori ucraini non danno segno di voler accelerare.

Nel frattempo Chiellini è costretto a uscire per una contrattura muscolare e rischia adesso di salterà la partita di campionato contro la Roma. Lo sostituisce Astori che debutta in azzurro e si prende un giallo appena entrato.Rossi è molto vivace ma non colpisce: spreca prima un contropiede facendosi fermare da Tymoschuk e poi tira da fuori area ma Shovkovskiy controlla senza problemi.

Al 26' minuto Criscito crossa in area dove Aquilani raccoglie, ma il suo tiro viene bloccato da Gilardino; ma l'Italia è fortunata e sul pallone arriva Rossi che mette in rete.

La ripresa si apre con Giovinco e Santon che prendono il posto di Aquilani e Maggio. Viviano blocca in due tempi una conclusione su punizione di Rakytskiy.Al 15' del secondo tempo il portiere azzurro sbaglia il tempo dell'uscita e Oshipko può approfittarne ma sbaglia da distanza ravvicinata.

Sul finire della gara gli azzurri rimangono in 10 per l'espulsione di Astori. L'italia allora si chiude e cerca di limitare i danni.

Il raddoppio azzurro arriva al 36' con Matri, servito da Giovinco, che beffa il portiere ucraino con un diagonale perfetto.

La partita si chiude sul risultato di 2-0 con gli azzurri che hanno espresso un buon calcio anche se a tratti un po' macchinoso e prevedibile. Buone indicazione arrivano a Prandelli soprattutto dal reparto avanzato.