Germania: tempesta di sabbia fa 10 morti in autostrada


Roma, 9 aprile – Una violenta tempesta di sabbia è stata la causa dello spaventoso incidente che è avvenuto ieri in Germania, a sud di Rostock sulla A19 che collega la città con Berlino: la nube di povere si è alzata improvvisamente dai campi sui lati della carreggiata per via del forte vento provocando una drastica riduzione della visibilità e quindi l’incidente.

Un camion per il trasporto di sostanze infiammabili (presumibilmente idrogeno liquido) ha preso fuoco coinvolgendo anche altri veicoli su entrambi i sensi di marcia su tutte le quattro corsie dell’autostrada. 

Questo maxi-incidente a catena ha coinvolto alla fine circa ottanta veicoli di cui circa venti hanno preso. Addirittura il giorno dopo l’incidente un camion sarebbe ancora avvolto dalle fiamme. Molte le persone ancora incastrate tra le lamiere, con le squadre di soccorso attive ininterrottamente da ieri.

Sono oltre 130 i feriti dei quali una quarantina sono gravi e sono portati d’urgenza negli ospedali vicini; il bilancio delle vittime iniziale era di otto morti, poi saliti a dieci nelle ore successive. Si tratta del più grave incidente stradale degli ultimi decenni. Al momento l’autostrada è ancora chiusa e si attende la fine del vento forte per poterla riaprire.