Stay with me, friend!


L’uomo ha sempre avuto bisogno di qualcuno che gli stesse vicino. Qualcuno che lo consolasse, con il quale litigare per qualche piccola incomprensione. Qualcuno a cui riversasse tutte le proprie emozioni, insicurezze, dolori. Qualcuno che non lo lasciasse mai solo. Una guida morale, spirituale. Un amico che lo avrebbe accompagnato nella lunga salita della sua vita.



L’amicizia è un sentimento che ha accomunato tutti gli uomini, anche quelli più superbi ed egoisti. Una necessità provata in tutto il mondo, dalle generazioni passate e più in la anche da quelle future. Un sentimento che però ha visto tempi migliori quando la media era di quattro amici per un uomo, mentre adesso è diminuita a due.

In passato l’amicizia era qualcosa di sentito, al quale non si intrometteva mai il proprio interesse, ma solo quello dell’amico. Un sentimento che ci permetteva di dedicare agli altri tutto il nostro tempo, usando tutto il nostro amore.
Adesso si hanno per lo più conoscenze, persone con le quali uscire e divertirsi solamente. Questo è stato condizionato anche dal fatto che l’uomo moderno non ha più fiducia negli altri, ma solo in se stesso.

Adesso l’amico viene rimpiazzato dal computer, dai videogiochi, da internet. In un’era dove la tecnologia ha mutato tutti i valori e tutte le idee condizionandole, l’amicizia non diventa altro che uno scambio di messaggi virtuali e perde il vero senso che aveva all’origine. Non c’è più contatto, non ci sono più abbracci. Siamo nascosti dietro un cellulare privo di emozioni che trasmette solamente, mandando informazioni e frasi insensate. 

Siamo più diffidenti, gelosi, egoisti ed anche se a noi sembra che ci importi degli altri è falso. Perché questi sentimenti non sono dettati dal nostro amor per gli amici ma solamente dall’ amor per noi stessi.
Nonostante questo non tutti i ragazzi sono così, c’è chi ancora ha in se i valori di una volta e deve dedicare agli altri quello che vorrebbe fosse donato a se.

Vuole un amico con cui condividere i migliori attimi della propria vita, con cui parlare, con cui riflettere o solamente stare seduto a fissare il mare..
Un vero amico. Non uno che lo lasci solo nei momenti di difficoltà ed incomprensione, ma che sia presente soprattutto in quei momenti.

Che lo abbracci forte dicendogli “Io sono qui con te”.
Perché un amico è così, sta vicino, ti prende per mano e ti rimane sempre dentro il cuore.
Impresso nella mente. Oppure scritto su di un pezzo di carta, un vecchio diario ritrovato dopo secoli.
Per ricordare quanto l’amicizia serva alla vita, e quanto la vita sia fatta per l’amicizia.