E' in arrivo il tatuaggio 3D, l'ultima trovata dei tattoo artist!



Che i tatuaggi siano diventati luogo comune del corpo di quasi tutti i giovani e, aggiungiamo, di moltissimi adulti, non è una novità. Ma addirittura che la tendenza si sia arricchita di un dettaglio innovativo non è ancora diffusa: i disegni potranno essere realizzati anche in 3D.


E' questa l'ultima novità del campo, e sembra conosciuta sopratutto tra i veterani del tatuaggio.

Ciò che colpisce, a differenza del "vecchio" tattoo, è il prezzo. E', infatti, possibile definire quest'ultimo poco accessibile, sebbene i più patiti faranno salti mortali pur di averne uno: si parte da un minimo di 100 euro a un massimo di 2000.

Ma qual'è la caratteristica principale del nuovo stile?

E' senza dubbio la tridimensionalità che conferisce al disegno una profondità realistica che il tatuaggio normale non possiede.

C'è poi chi, come Lane Jensen, che ha deciso di impiantare sulla sua gamba un supporto esterno, del silicone, per produrre maggiore stupore tra chi lo guardasse...purtroppo il suo organismo lo ha rigettato dopo appena due settimane! In realtà, lo scopo principale dell'uomo era quello di far sembrare la cow-girl, realizzata poco tempo prima, con il seno rifatto. Peccato che il corpo non glielo ha permesso.
Ma pazzie a parte, è utile anche citare il rovescio della medaglia: oltre all'effeto di sbalordire chiunque lo guardi, i più esperti infatti, studiando con interesse la nuova moda, parlano di un possibile cedimento della pelle e di una inevitabile perdita di nitidezza del disegno che, a lungo andare, diventerebbe quasi irriconoscibile. Problema questo che potrebbe verificarsi anche con il classico tatuaggio, l'unica differenza sta nel fatto che un disegno a due dimensioni difficilmente può subire un così forte cambiamento.


Beh, a questo punto noi aggiungeremmo..."se bello vuoi apparire, prima o poi dovrai soffrire!"







Giada Passanisi